EVENTI TRADIZIONI

La festa dei lampioni e de lu cuturusciu a Calimera

La Festa Dei Lampioni Calimera Foto Di Alfonso Zuccala

La città di Calimera, situata nel cuore della grecìa salentina, è da sempre legata in qualche modo al culto del sole e alla luce. L’etimologia del nome Calimera suggerisce una radice greca: kali mera in greco vuol dire “buongiorno”. E lo stesso stemma della città, nell’araldica tradizionale, prevede un sole al centro. Non stupisce dunque che uno degli eventi più importanti per questa comunità ellenofona sia la festa dei lampioni, che ha luogo ogni anno alla fine di giugno. Si celebra nel giorno di San Luigi Gonzaga ed è anche un’occasione per rinnovare la tradizione di un’antica tipicità gastronomica locale.

La festa dei lampioni e de lu cuturusciu

Festa Dei Lampioni Calimera - Foto Scherma

La festa dei lampioni costituisce un coloratissimo omaggio alle abilità degli artigiani locali. Quelle mani che da secoli, con la stessa instancabile passione, modellano canne di legno e carta velina per dar vita a un immaginario fantastico. Si animano così aeroplani, navi dei pirati, dinosauri, stelle, tamburelli da pizzica. Alle originarie fiaccole nel tempo si sono sostituite le lampadine, per lasciar poi spazio alle odierne luci a led. Una festa di luci e colori percorre le vie principali della città, con le sue meravigliose corti. Passeggiando tra uno stand e l’altro dedicati ai prodotti tipici enogastronomici si possono intravedere delle corti di infinita bellezza. La festa esplode poi nella piazza principale di Calimera. L’altro protagonista della festa è un antico tarallo di pane, “lu cuturusciu“. Viene preparato ancora oggi con gli avanzi dell’impasto del pane e condito nella sua ricetta tradizionale con sale, olio e pepe. Un sapore semplice che viene da lontano e ci racconta di pasti poveri, di rimanenze re-arrangiate in nuove ricette. Un pezzo di una tradizione contadina che fa sentire ancora oggi tutto il suo profumo di semplicità.
Festa Dei Lampioni Calimera - Foto Aeroplano

La promozione delle eccellenze locali

La festa dei lampioni e de lu cuturusciu assume un’importanza ancora più radicale se inserita in un contesto più ampio di promozione delle eccellenze e delle tradizioni locali. Non a caso nell’ultima edizione della festa, giunta alla XX edizione, il palco principale ha visto l’esibizione di Antonio Castrignanò & Taranta Sounds. Si tratta di uno dei più grandi interpreti della pizzica a livello internazionale ed è tamburellista d’eccezione della Notte della Taranta. Il più grande festival di musica popolare ogni anno si declina in una serie di concerti itineranti nei paesi della Grecìa Salentina, per poi culminare nella grande notte di Melpignano con il concertone finale di fine agosto.
Festa Dei Lampioni Calimera - Installazione Luminosa Barca
Tra gli ospiti del palco dell’edizione 2019 anche Io Te e Puccia e Carmine Tundo from LaMunicipal. A impreziosire la festa, la mostra fotografica di Alfonso Zuccalà. Calimerese doc e dotato di uno sguardo che riesce a cogliere le bellezze più nascoste a ogni latitudine del Salento. Sono suoi gli scatti da migliaia di like e condivisioni che ritraggono alcuni tra gli angoli più suggestivi del Salento.
La festa dei lampioni e de lu cuturusciu a Calimera ultima modifica: 2019-07-05T09:00:56+02:00 da Simona Rizzo

Commenti

To Top