I LECCESI RACCONTANO LECCE PER PROMUOVERLA

itLecce

BAR CIBO CUCINA TRADIZIONALE LO SAPEVI CHE TRADIZIONI

Fruttone salentino: il gemello diverso del pasticciotto leccese

Fruttone Salentino

Ha le sembianze del classico pasticciotto leccese. Tuttavia è estremamente diverso sia per gusto che per ripieno. Si tratta del fruttone salentino, una delle prelibatezze più diffuse nel territorio, e che popolano le pasticcerie di Lecce e dintorni. Sebbene possa sembrare un dolce difficile nella realizzazione, sappi che si tratta di una preparazione estremamente semplice. Anche per chi non è avvezzo nella creazione di dolci tradizionali.

Fruttone Salentino Pasta Frolla per la preparazione
La pasta frolla per il fruttone

Fruttone salentino: cos’è e qual è la sua storia

Cerchiamo di dare una definizione del fruttone, per i pochi che non lo avessero mai assaggiato. Il fruttone è un dolce composto da pasta frolla, ripieno di crema di mandorle e marmellata. Questa può essere di mele cotogne o amarene. Sulla superficie del dolce, poi, vi è spalmato uno strato di cioccolato fondente che al palato risulta estremamente croccante. Sebbene nell’aspetto e nella forma ricordi il più rinomato pasticciotto leccese (tra i dolci salentini più comuni), è proprio il gusto del fruttone ad essere totalmente differente. (Ricordiamo, tra l’altro, che il pasticciotto è sì composto da pasta frolla ma ripieno di crema pasticcera). La storia del fruttone è molto antica e tramandata da generazione in generazione. In particolar modo lo è anche la sua ricetta, che ti sveleremo qui sotto. 

Mandorle Tra Gli Ingredienti del fruttone
Tra gli ingredienti ci sono le mandorle

Fruttone salentino: gli ingredienti per prepararlo

Iniziamo col definire gli ingredienti del fruttone partendo da quelli relativi all’impasto:

  • 500 gr di farina;
  • 3 tuorli d’uovo;
  • 250 gr di burro o margarina;
  • 200 gr di zucchero semolato;
  • buccia grattuggiata di un limone biologico;
  • Vaniglia;
  • 1 cucchiaino di ammoniaca per dolci.

Per quanto concerne il ripieno, invece:

  • 300 gr di mandorle pelate;
  • 300 gr di zucchero, volendo va bene anche a velo;
  • 4 uova;
  • marmellata a piacere (meglio se di amarene o mele/pere);
  • un pizzico di cannella;

Inoltre vanno aggiunti 500 gr di cioccolato fondente e 50 gr di burro che serviranno per la copertura del fruttone. 

Preparazione in corso del Fruttone Salentino
Preparazione del fruttone salentino

Qual è il procedimento?

Per preparare il fruttone, si parte con la messa a punto della pasta frolla. Si può scegliere di usare una planetaria o meno. Basterà mettere la farina sul piano da lavoro, aggiungere i tuorli d’uovo, lo zucchero, il burro, l’ammoniaca, la buccia grattuggiata del limone e la vaniglia. Si lavora l’impasto finché non si forma una palla omogenea e poco appiccicosa e lo si lascia riposare in frigo per 30 minuti. Dopo, è necessario stendere la pasta frolla e ricavarne dei dischi da mettere nelle apposite formine rotonde o ovali (prima imburrate e infarinate). Ora possiamo passare a preparare il ripieno. Tritiamo le mandorle insieme allo zucchero e ai tuorli d’uovo. Aggiungiamo gli albumi montati a neve e mescoliamo delicatamente. Inseriamo negli stampini di frolla la marmellata, poi la crema e successivamente ricopriamo con la restante frolla. Cuociamo i fruttoni in forno a 180° per 15 minuti. 

Cioccolato Fondente
Nel fruttone si aggiunge la glassa al cioccolato fondente

Non è finita!

Dopo aver preparato i fruttoni, sciogliamo il cioccolato fondente con un po’ di burro a bagnomaria. Dopo versiamoci la glassa e lasciamoli raffreddare per un po’ di tempo. Ed i dolci saranno pronti!

Fruttone salentino: il gemello diverso del pasticciotto leccese ultima modifica: 2020-01-17T09:00:00+01:00 da Roberta De Gaetani
To Top