I LECCESI RACCONTANO LECCE PER PROMUOVERLA

itLecce

COSA VEDERE GUIDE ITINERARI NATURA PAESAGGI

Torre dell’Orso: scorci incantevoli del Mare Adriatico

Torre Dell'orso panorama

Torre dell’Orso è una piccola località sul Mare Adriatico, a pochi chilometri di distanza dai Laghi Alimini e da Otranto. Durante l’estate è una delle mete più gettonate dai turisti, che la scelgono per la limpidezza delle acque e la sabbia finissima. Quasi ogni anno la FEE (Foundation for Environmental Education) premia le marine di Melendugno, di cui Torre dell’Orso fa parte, con la Bandiera Blu d’Europa. Un riconoscimento importante, che premia oltre alla purezza dell’acqua anche la gestione sostenibile del territorio.

Torre Dell'Orso Mare Adriatico Salento
Colori del Mare Adriatico – “Azzurro, blu, verde e bianco” by Smeerch is licensed under CC BY-NC-SA 2.0 

Torre dell’Orso, una bellezza da vivere tutto l’anno

Insieme a San Foca, Roca, Torre Specchia e Torre Sant’Andrea, Torre dell’Orso rientra in un tratto di costa che regala scorci naturali di incomparabile bellezza. L’acqua assume tonalità verdi e azzurre, cristalline e limpide, visibili nei fondali di tutto il litorale. Nei mesi estivi gli stabilimenti balneari sono affollati, così come i tratti di spiaggia libera. Ma lontano dal chiasso Torre dell’Orso svela la sua parte migliore.

Curiosità su Torre dell’Orso

Non possono mancare: una passeggiata in autunno, un’ottima birra alla Casaccia, una fetta di torta crepes da Dentoni. Nelle giornate particolarmente limpide è possibile ammirare in lontananza anche le montagne dell’Albania. Una poesia che si rinnova continuamente sotto lo sguardo attento della Torre.

Torre Di Avvistamento Torre Dell' Orso
Torre dell’Orso – “IMG_20180725_123928-1” by seaan is licensed under CC BY-NC-ND 2.0 

Un baluardo a difesa delle coste: la torre di avvistamento

Percorrendo il lungomare, la si incontra sul promontorio che domina la spiaggia. La torre di avvistamento che dà il nome al luogo viene fatta risalire al XVI secolo. Come le altre costruzioni simili presenti sul litorale, la torre fu utilizzata nel corso della storia come sistema di protezione dalle invasioni. Per la sua posizione geografica, il litorale adriatico del Salento è stato a lungo oggetto di incursioni provenienti dalla parte orientale del Mediterraneo. Come nel caso del sacco di Otranto, quando nel 1480 un esercito ottomano sbarcò sulle coste idruntine decimando la popolazione.

La Grotta di San Cristoforo e le Due Sorelle

Protetta dal costone nella parte a sud di Torre dell’Orso si trova la grotta di San Cristoforo. Conserva tuttora numerose incisioni d’epoca preistorica ed è ancora oggetto di studio per storici e archeologi.

Torre Dell'orso Costa Sant'Andrea
Torre Sant’Andrea – “IMG_20180725_131815-1” by seaan is licensed under CC BY-NC-ND 2.0 

Dalla grotta di San Cristoforo si ha una vista eccezionale su quello che è diventato a tutti gli effetti il simbolo di Torre dell’Orso: gli scogli delle Due Sorelle. Due faraglioni che sembrano abbracciarsi, immersi nelle acque.

Luoghi d’interesse fra Torre dell’Orso e i dintorni

Nei dintorni sono presenti altri luoghi da inserire in un itinerario sull’adriatico: il parco archeologico di Roca, la Grotta della Poesia, i Laghi Alimini. A pochi chilometri di distanza, l’immenso splendore di Otranto. Il centro storico del Comune, inserito tra i Patrimoni Culturali dell’Unesco, è anche uno dei borghi più belli d’Italia. Da non perdere l’imponente castello e la cattedrale normanna, che ospita uno dei più importanti mosaici del medioevo italiano.

Torre dell’Orso: scorci incantevoli del Mare Adriatico ultima modifica: 2020-01-20T09:00:00+01:00 da Simona Rizzo
To Top