NATURA SE PASSEGGIAMO

Marine di Nardò: da Santa Caterina a Santa Maria al Bagno

marine di Nardò - immagine del litorale

Per chi ha in programma una vacanza sul lato jonico del Salento, visitare le marine di Nardò può essere un’ottima occasione per vivere qualche giorno in totale relax. Per chi non lo sapesse, Nardò è una cittadina a sud est di Lecce di oltre 31.000 abitanti. È ricca di storia, monumenti e piazze. Tuttavia è posizionata anche a pochissimi km dal mare ed è costeggiata da piccolissime marine, una più bella dell’altra. Qui di seguito abbiamo deciso di elencarvele proprio tutte! Scopriamole insieme!

Marine di Nardò: Santa Caterina di sera

Marine di Nardò: Santa Caterina

Santa Caterina è una delle marine di Nardò più importanti. È distante circa 7 km dalla cittadina ed è conosciuta per i suoi numerosi locali e soprattutto per la sua bassa scogliera frastagliata. Quello che caratterizza Santa Caterina è senza dubbio il paesaggio. Parliamo di un mare limpidissimo, una costa rocciosa, in alcuni punti anche sabbiosa, grotte naturali e verdeggianti pinete. Rocce, tra l’altro, strutturate in modo molto simile ad altre coste e luoghi marini pugliesi, come la Grotta della Poesia di Melendugno. A Santa Caterina spicca anche una massiccia presenza di ville e un lungo corso. Qui si può passeggiare a piedi ammirando lo splendido panorama, magari con un caffè leccese in mano.

Marine di Nardò - Santa Maria al Bagno

Santa Maria al Bagno

Santa Maria al Bagno è una frazione marina di Nardò molto popolata, anche durante i mesi invernali. Si trova tra Santa Caterina e la Baia di Gallipoli e si caratterizza non solo per il suo mare ma anche per la sua storia. Questo piccolo borgo, infatti, è luogo di testimonianze archeologiche davvero molto preziose. Inoltre, sono presenti bellezze architettoniche di epoche sempre diverse. Tra le altre cose, il popolo di Santa Maria al Bagno è stato insignito della medaglia d’oro al valore civile per aver salvato 100.000 ebrei durante il periodo di deportazione, nella Seconda Guerra Mondiale. Insomma, chi desidera una vacanza in relax, non può rinunciare a una visita a Santa Maria al Bagno, un borgo tranquillo ma anche con una notevole movida.

Marine di Nardò - Torre di Sant'Isidoro

Sant’Isidoro

Sant’Isidoro è un’altra marina molto conosciuta in Salento, anche se è una delle più piccole di Nardò. Si trova a pochi passi dalla cittadina, ma verso Nord; difatti è inserita nell’Area Marina protetta di Porto Cesareo.
Sant’Isidoro è conosciuta dai salentini soprattutto per la sua spiaggia, una delle più belle del territorio. È caratterizzata da sabbia finissima e mare cristallino. Tra l’altro parliamo di un spiaggia davvero molto estesa, perfetta per passeggiate anche in inverno. Un’altra cosa che contraddistingue questa marina così piccola ma preziosa è il suo mare. Il fondale è davvero molto basso, perfetto quindi per chi è in vacanza con bambini troppo piccoli.

Marine di Nardò - foto di Porto Selvaggio

Porto Selvaggio

Sebbene Porto Selvaggio sia conosciuto per la sua pineta e per il suo Parco Naturale, dai neretini è considerato anche una splendida marina. Difatti, raggiungendo la pineta e percorrendo circa un km è possibile recarsi alla Baia di Porto Selvaggio per fare una nuotata davvero indimenticabile. In questa zona dalla costa rocciosa e frastagliata, è possibile fare un bagno in un’acqua generalmente molto fredda. Inoltre, si possono ammirare anche le bellezze di Santa Caterina, lontana solo 1 km. Insomma, un luogo davvero pazzesco, da vivere insieme a chi si ama, per una vacanza davvero splendida e difficile da dimenticare.

Roberta De Gaetani

Autore: Roberta De Gaetani

La penna si è trasformata in una tastiera. I racconti di un tempo in curiosità di scrivere di tutto ciò che mi circonda.
Quella passione infantile è divenuta il mio lavoro.
Web Content Editor e Articolista.

Marine di Nardò: da Santa Caterina a Santa Maria al Bagno ultima modifica: 2019-04-24T09:00:18+02:00 da Roberta De Gaetani

Commenti

To Top