BAR CIBO

Il caffè leccese è in ghiaccio con latte di mandorla

Caffè in ghiaccio con alcune mandorle

Fresco, dissetante e leggero: queste sono le caratteristiche del caffè in ghiaccio con latte di mandorla.
A Lecce è considerato molto più di un semplice caffè: è un rito quotidiano, una pausa, un momento di riflessione se lo si beve da soli o uno scambio di idee e pensieri in compagnia.
I leccesi amano bere il caffè in ghiaccio a qualsiasi ora del giorno e accompagnarlo con uno dei dolci tipici del Salento.

Caffè in ghiaccio a lecce - pasticciotto e caffè

La storia del caffè in ghiaccio

Si dice che l’origine del caffè freddo sia spagnola e la più antica ricetta si trovi al Cafè del tiempo, uno storico bar di Valencia. Ancora oggi nei bar della città iberica si può gustare il caffè in ghiaccio, qui servito con una fetta di limone.
Si dice che il Salento abbia importato dalla Spagna l’ usanza del ghiaccio nel caffè. Fu proprio Otranto, agli inizi dell’Ottocento, la prima città d’Italia a servire il caffè con pezzi di ghiaccio e una buccia di limone verde o foglie di menta.

Antonio Quarta e la creazione del caffè alla leccese

La vera storia del caffè in giaccio con latte di mandorla, noto anche come caffè alla leccese, inizia negli anni ‘50 dal sogno di Don Antonio Quarta di aprire una caffetteria nel centro di Lecce.
Antonio Quarta ero l’unico che distribuiva ghiaccio a Lecce, perché ai tempi nessuno aveva il frigorifero in casa.
La gente della città si recava quindi nel suo bar a picconare il ghiaccio ed è così che ad Antonio viene l’idea di unire il ghiaccio picconato al caffè.
In questo modo nasce il caffè in ghiaccio alla leccese, che sostituisce lo zucchero con il latte di mandorla.
Antonio aveva creato una bevanda che aveva lo scopo di svolgere due funzioni: tonificare e attenuare la sete delle caldi estati salentine.
Ancora oggi il bar Avio della famiglia Quarta, è il punto di riferimento per tutti coloro che desiderano gustare uno dei migliori caffè in ghiaccio della città.

Caffè in ghiaccio a lecce - esterno dell'avio bar

Gli ingredienti e come prepararlo

Il caffè in ghiaccio con latte di mandorla è molto semplice da preparare, tuttavia richiede alcuni accorgimenti che seguono scrupolosamente la tradizione.
La prima regola di un buon caffè è il caffè: meglio usare una miscela dal sapore intenso per creare un contrasto con il gusto dolce del latte.
In un bicchiere di vetro versare circa mezzo centimetro di latte di mandorla quindi aggiungere delicatamente il caffè bollente, preparato in precedenza con la moka, sullo strato di latte; meglio che il caffè sia ristretto, verrà allungato dallo sciogliersi del ghiaccio.
Aggiungere i cubetti di ghiaccio che devono essere belli grandi e densi per evitare di fare “annacquare” il caffè e infine un cucchiaino per mescolare a piacere.

Caffè in ghiaccio a lecce - del caffè con ghiaccio

Martina Chiappa

Autore: Martina Chiappa

Amo viaggiare, scoprire, imparare. Sono curiosa e determinata.
Scrivo per passione, per raccontare i luoghi del mondo che visito e cercare di trasmettere le stesse emozioni che vivo in prima persona. Cittadina del mondo, col Salento sempre nel cuore.

Il caffè leccese è in ghiaccio con latte di mandorla ultima modifica: 2019-03-01T10:30:43+01:00 da Martina Chiappa

Commenti

To Top