ITINERARI PAESAGGI

Alla scoperta di San Foca, la perla nascosta del litorale adriatico

Porto turistico di San Foca - litorale adriatico

Nel ventaglio delle marine di Melendugno, tra Torre Specchia e Roca, s’ incontra la località balneare di San Foca. L’antico villaggio di pescatori si è evoluto e modernizzato, diventando una delle mete turistiche più amate del Salento. San Foca è un paese tranquillo e silenzioso, non ha bisogno di tante parole perché il suo mare, dall’acqua limpida e cristallina, parla da solo.
Il porto, il centro cittadino sempre vivo e le lunghe spiagge sabbiose, non hanno nulla da invidiare alla più turistica Otranto, dalla quale dista 20 chilometri.

La torre costiera di San Foca e il famoso porto turistico

San Foca nasce come villaggio di pescatori, protetto dalla torre di guardia edificata nel 1568, periodo in cui le invasioni turche minacciavano il territorio.
La torre costiera di San Foca è senz’altro una delle torri più famose e ammirate del territorio salentino.
Conosciuta anche come Capo di Sapone, si presenta con una pianta quadrata e un tronco piramidale e oggi, in seguito alla recente restaurazione, ospita gli uffici della Capitaneria di Porto.

Torre Costiera - piazzetta di San Foca

E’ proprio il porto della piccola San Foca uno dei più importanti del litorale compreso tra Brindisi e Otranto. Si può noleggiare una barca e scoprire i posti e le spiagge raggiungibili solo via mare, oppure passeggiare tra quelle ormeggiate al porto che regalano ai passanti un suggestivo panorama.
Vari chioschi lungo la banchina del porticciolo, specialmente d’estate, cucinano e servono il pesce appena pescato.

Porto Turistico Di San Foca - colori al tramonto

Le spiagge da non perdere

Una cosa che caratterizza San Foca è sicuramente il vento di tramontana, forte e insidioso. Durante i giorni di tramontana, il vento ingarbuglia il mare e l’acqua calma e limpida lascia il posto agli affascinanti cavalloni.
Col vento di scirocco, invece, San Foca mostra il suo splendido mare dalle sfumature turchesi, da anni premiato Bandiera Blu d’ Italia. Partendo dal porticciolo turistico, spostandoci verso nord, troviamo la spiaggia delle Fontanelle, una delle più spaziose, che alterna fasce di lidi attrezzati a grandi spazi liberi.
A poche decine di metri dalla battigia spunta un piccolo gruppo di scogli: il più famoso è quello dell’Otto, chiamato così per la sua particolare forma.
Lo scoglio dell’Otto è raggiungibile a nuoto ed è un piccolo paradiso per gli amanti dello snorkeling.

San Foca Mare - faraglioni

A sud del famoso porto turistico c’è la spiaggia dei Marangi, apprezzata e frequentata soprattutto da gente del posto. Il punto forte della spiaggia è il fatto che, nonostante le modeste dimensioni, non sia mai troppo affollata (no, nemmeno ad agosto!). Tra queste due famose spiagge si trova la Grotta degli Amanti. La leggenda locale narra che due giovani innamorati si rifugiarono in questa grotta per ripararsi dal forte vento di tramontana. Non accorgendosi dell’arrivo dell’alta marea, morirono teneramente abbracciati.

Lido Li Marangi - acque limpide

La festa patronale di San Foca

Puntualissima il 18 e 19 agosto di ogni anno, la celebre festa patronale di San Foca porta nel paese una ventata di tradizioni. I festeggiamenti culminano con la processione in mare, un momento molto atteso tra i credenti e i turisti più curiosi. I pescatori addobbano un peschereccio sul quale viene posta la Statua del Santo, portata poi a benedire il tratto tra Torre Specchia e Torre dell’Orso.
La festa patronale “scombussola” il tranquillo paese; per l’occorrenza, le maestose luminarie colorano le vie di San Foca e le strade si riempiono di bancarelle e stand gastronomici.
San Foca conserva la sua bellezza e autenticità restando lontana, per il momento, dal turismo di massa. La sua gente, specialmente in questi giorni di festa, mostra con orgoglio il suo piccolo angolo di paradiso che custodisce gelosamente.

Martina Chiappa

Autore: Martina Chiappa

Amo viaggiare, scoprire, imparare. Sono curiosa e determinata.
Scrivo per passione, per raccontare i luoghi del mondo che visito e cercare di trasmettere le stesse emozioni che vivo in prima persona. Cittadina del mondo, col Salento sempre nel cuore.

Alla scoperta di San Foca, la perla nascosta del litorale adriatico ultima modifica: 2019-04-26T09:00:00+02:00 da Martina Chiappa

Commenti

To Top