I LECCESI RACCONTANO LECCE PER PROMUOVERLA

itLecce

CIBO CUCINA TRADIZIONALE TRADIZIONI

Pitta di patate salentina: cos’è, ingredienti e procedimento

Pitta Di Patate Salentina

La pitta di patate salentina è uno dei piatti più tipici di Lecce e dintorni, oltre che uno dei più antichi, insieme alla frisa e le pittule. Tanto è vero che veniva preparato dalle massaie salentine nei tempi più reconditi come piatto unico o comunque come pietanza sinonimo di abbondanza. Guai, però, a confonderlo con il gateau (o Gattò) di patate tipicamente campano! Sebbene assomigli nell’aspetto, vi sono alcune differenze di ingredienti che rendono la pitta un piatto salentino unico e di eccellenza.
Ma qual è la sua storia? Come si prepara la pitta di patate? Scopriamolo.

Pitta Di Patate Salentina Con Patate Gialle

Ingredienti semplici per la pitta salentina

Pitta di patate salentina: la storia

La pitta di patate è un piatto estremamente antico che fa parte della tradizione culinaria del Salento. Nonostante sia nata e si sia diffusa in Puglia, la pitta di patate è il risultato di influenze napoletane (anche per questo viene spesso confusa con il gateau tipico della tradizione partenopea).
La differenza sostanziale tra la pitta salentina e il gateau napoletano ha a che fare con due ingredienti che non sono previsti nel piatto pugliese. Si tratta della noce moscata e del burro. Tuttavia, la pitta di patate detiene una serie di varianti sia di ricetta che di nome: non a caso, in alcune zone dell’alta Puglia viene semplicemente chiamata “pizza di patate”. Ma a prescindere da come la si chiami, ciò che è certo è che si tratta comunque di una pietanza molto gustosa e dagli ingredienti sfiziosi e poveri allo stesso tempo.

Patate Bollite In Padella

Preparazione della pitta di patate

Pitta di patate salentina: gli ingredienti

Le ricette della pitta di patate sono davvero numerose ma la sua forma è praticamente sempre la stessa. Si tratta di una sorta di focaccia formata da due strati di patate lesse, schiacciate e condite con formaggio, sale, pepe e uova. Il ripieno può essere di qualsivoglia tipologia anche se la ricetta tradizionale prevede sugo, mentuccia e altre spezie.  Alcuni aggiungono il tonno, altri prosciutto e formaggio: insomma, farcire la pitta è a discrezione vostra e dei vostri gusti soprattutto!
Intanto, ecco gli ingredienti e le dosi della ricetta per prepararla nella vostra cucina:

Per l’impasto:

  • 1 kg di patate a pasta gialla;
  • 2 uova;
  • 200 gr di pecorino possibilmente salentino;
  • Sale q.b.

Per il ripieno:

  • 2 cipolle;
  • Passata di pomodoro q.b.;
  • 1 cucchiaio di capperi;
  • Manciata di olive nere;
  • Pangrattato q.b.
  • Mentuccia;
  • Sale e olio (sempre di origine salentina)

Sugo Per La Pitta Di Patate Salentina

Il procedimento

Preparare la pitta di patate salentina è davvero molto semplice. Innanzitutto vanno lessate le patate in una pentola per circa un’ora. Nel frattempo, preparate il sughetto con cipolle e olio (possibilmente salentino). Ricordate che queste devono rosolare ma non bruciare. Ci vorrà giusto qualche minuto. Dopo, aggiungete la passata di pomodoro, i capperi e le olive nere. Condite e cuocete per qualche minuto. Nel frattempo, schiacciate le patate ormai lessate e aggiungete le uova e il pecorino salentino. Fatto questo, non dovrete far altro che unire gli ingredienti rigorosamente raffreddati. Prendete un po’ di patate e schiacciatele in una pirofila. Per evitare che l’impasto si appiccichi, fatelo con le mani bagnate. Dopo, versate il condimento e distribuitelo uniformemente. In ultimo, via allo strato di patate. Cospargete lo strato con il pangrattato e fate cuocere la pitta in forno a 170° per 45 minuti. E il piatto è pronto!

Pitta di patate salentina: cos’è, ingredienti e procedimento ultima modifica: 2019-07-31T09:00:48+02:00 da Roberta De Gaetani
To Top