Truccarsi in estate: quali caratteristiche dei prodotti migliori - itLecce

itLecce

CONSIGLI UTILI COSA FARE

Truccarsi in estate: quali caratteristiche dei prodotti migliori

Truccarsi Con Cosmesi Naturale.jpg

Siamo nel pieno della stagione estiva e si sa, noi donne abbiamo bisogno di sentirci sempre a posto, soprattutto con l’incarnato. Alla domanda se truccarsi nella stagione estiva, risponderei che si, ci si può truccare anche per una bella mattinata sotto il sole caldo in occasione di una bibita in ghiaccio con amici. Tuttavia dovremmo adottare gli accorgimenti giusti sia per realizzare un make-up a prova di calura, sia affinché la pelle sia pienamente libera di respirare e ben protetta dai raggi UVB e UVA.

Truccarsi con la cosmesi naturale: quanto di meglio per una pelle radiosa

Iniziamo con un precetto fondamentale: “Primun non nocere” (Prima di tutto non nuocere). E’ un concetto che trasleremo qui, in tema di make-up. Innanzitutto è importante usare prodotti che non arrechino danni all’epidermide. Ci soffermeremo dunque su una cosmesi più leggera e salutare. Partiamo dal presupposto che per sfoggiare una bella pelle fuori non basta truccarsi. Occorrerà partire dall’interno: osservare le regole di un sano stile di vita, soprattutto in tema di alimentazione. Un’alimentazione poco corretta, infatti, contribuisce ad acuire alcune problematiche come l’acne.

Depuriamoci da dentro per una bella pelle fuori

Ecco un semplicissimo programma di disintossicazione epatointestinale, adatto specialmente per chi ha la pelle acneica. Ridurre i carboidrati raffinati; ridurre grassi e fritture; non esagerare con il latte (per via del contenuto di ormoni); ridurre dolci e zuccheri. Ora vediamo gli atteggiamenti consigliati: bere almeno 6/8 bicchieri di acqua minerale naturale al giorno e assumere fibre.

Truccarsi Con Cosmetici Naturali.jpg 1
Pixabay

Una buona cura della pelle parte dalla pulizia. E’ importante detergerla delicatamente, in particolare nei casi di pelle sensibile, irritata o arrossata. Nei casi di acne un sapone naturale alla calendula ci potrà aiutare. Se invece siamo interessati da acne rosacea – ossia acne accompagnata da chiazze rosacee sul viso – dovremmo evitare bevande troppo calde, cibi piccanti e porre attenzione alle intolleranze alimentari e a sostanze allergeniche. In entrambi i casi può rivelarsi utile assumere vitamine del gruppo B, pur senza esagerare.

Arrossamenti cutanei: come intervenire

Un po’ d’olio di mandorle dolci è indicato per gli arrossamenti cutanei in generale. Si applica in modiche quantità sulla pelle e massaggiando con delicatezza con i polpastrelli. Nei casi di dermatite, acne, psoriasi, si possono aggiungere un paio di probiotici al giorno, in concomitanza al programma di disintossicazione epatointestinale. E’ preferibile assumerli lontano dai pasti. Per il trattamento di acne e foruncoli si può usare l’estratto di fiori di arnica montana. Teniamo presente, tuttavia, che le preparazioni di arnica sono adatte solo per uso esterno, evitando il contorno occhi e labbra. Un altro ottimo rimedio naturale per le pelli grasse e impure è la bardana. Si tratta di una pianta officinale nota per le sue proprietà antisettiche. Essa risulta efficace per trattare le pelli acneiche, le pelli con foruncoli o con eczemi.

La detersione per la pelle impura

Per la pelle grassa, impura o con acne, si può utilizzare un buon sapone naturale alla bardana oppure si può preparare un decotto con radici di bardana da utilizzare per detergere il viso. Se abbiamo la pelle irritata, potremo avvalerci di un infuso di fiori di tiglio per la detersione. Il tiglio, infatti, ha proprietà rinfrescanti, emollienti e decongestionanti e possiamo usarlo anche in caso di eritemi solari.

Il cuore della detersione

Se abbiamo la pelle infiammata, la camomilla ci soccorrerà: preparando un semplice infuso di fiori di camomilla ed effettuando impacchi sulle aree infiammate, da tenere per circa venti minuti. Solitamente è sconsigliato utilizzare saponi per detergere la pelle del viso, poiché ne alterano il Ph fisiologico. Tuttavia possiamo trovare in commercio dei saponi non saponi, oppure dei saponi naturali. Questi ultimi, a causa del particolare processo di saponificazione mediante il quale vengono realizzati, risultano essere molto delicati e nutrienti, potendone far uso dunque con serenità.

Truccarsi con cosmetici naturali: eliminare l’effetto unto

La pelle grassa è un’epidermide particolarmente delicata che si protegge con un’eccessiva produzione di sebo. Così, per eliminare l’antiestetico “effetto unto”, pulirla in profondità e trarne sollievo, possiamo preparare una maschera. In questa maschera misceleremo argilla verde ventilata (si trova in erboristeria) e dell’acqua pulita e fresca. Possiamo utilizzare la maschera così, oppure arricchirla di ulteriori ingredienti a nostro piacimento.

Ingredienti da aggiungere a piacere

Ad esempio potremmo aggiungere un po’ di succo di limone (se vogliamo rendere ancor più energizzante la maschera), oppure un po’ di miele (se desideriamo una maschera più morbida e nutriente). In alternativa potremmo aggiungervi degli oli essenziali, a nostra discrezione, a seconda delle esigenze personali. In ciò potremo farci consigliare dalla nostra erborista di fiducia. Una volta terminata la pulizia, in fatto di pelle grassa, è preferibile optare per dei gel da applicare sul viso. Questi ultimi, infatti, risultano più leggeri delle classiche creme e di più facile assorbimento; ad esempio possiamo optare per gel a base di bardana o di vitamina C. Nel nostro beauty case estivo non potrà mancare, infine, il gel di aloe vera.

Truccarsi in estate: quali caratteristiche dei prodotti migliori ultima modifica: 2021-07-21T17:24:26+02:00 da Antonella Marchisella

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Julieta B. Mollo

Grazie dell’informazione!!

Grazie!

To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x