EVENTI

A Tricase un grande evento nel ricordo di don Tonino Bello

Tricase Vincenzo De Micheli - Tonino Bello

Il 13 Gennaio alle 18:30 ha avuto inizio la tanto attesa inaugurazione del restaurato organo Vincenzo De Micheli 1860 presso la Chiesa Matrice di Tricase. L’evento riapre il ricordo di Monsignor Tonino Bello e ricade nell’anniversario della sua presa di servizio come parroco a Tricase.

Inaugurazione del restaurato organo Vincenzo De Micheli 1860

Il restaurato organo Vincenzo De Micheli presenta 40 canne metalliche settecentesche, una tastiera con 55 tasti in abete rosso, pedaliera con 12 tasti a leggio. E’ situato all’interno della splendida Chiesa Matrice di Tricase dedicata alla Natività della Beata Vergine Maria. Nel dettaglio 25 canne di facciata in stagno; in abete rosso le prime 8 del Principale 8’; in piombo le 540 canne nel crivello. La cassa dell’organo Vincenzo De Micheli di Maglie (1860) è in abete rosso con prospetto a tre campate, cornici, intagli, policromia e argento. Collocato nel presbiterio a settentrione, l’interesse per il restauro dell’organo antico partì da Francesco Scarcella e Monsignor Tonino Bello, appellato da tutti semplicemente don Tonino. Bello – che prestò servizio nella Parrocchia Matrice di Tricase dal 1979 – riuscì a raccogliere la somma di venti milioni di lire per il sogno del restauro dell’organo.

Tricase organo Vincenzo De Micheli - Organo Vincenzo De Micheli

La Chiesa Matrice di Tricase dedicata alla Natività della Beata Vergine Maria

Arriviamo in Chiesa alle 10:30 di Sabato mattina e, adagiandoci alla porta d’entrata, ci avvolge il silenzio e la quiete. Gli ambienti della Chiesa Matrice di Tricase sono il risultato di varie riedificazioni. Le invasioni dei Turchi datate 1480 e il normale scorrere del tempo ne hanno danneggiato la struttura che annovera così diversi rifacimenti. Tuttavia la Chiesa Matrice di Tricase si presenta attualmente in tutto il suo splendore. Dedicata alla Natività di Maria Vergine, dolcemente affacciata sull’elegante piazza intitolata a don Tonino Bello, conserva all’esterno i primigeni caratteri architettonici del Settecento. Incamminandoci all’interno ci accolgono grandi altari (ben dodici oltre all’altare maggiore dedicato alla Natività) ricchi di stucchi. Dal Luglio del 2012 le spoglie del Cardinale Giovanni Panico sono custodite sotto l’altare di San Carlo Borromeo.

Don Tonino Bello prese a cuore il restauro dell’organo Vincenzo De Micheli

Monsignor Tonino Bello, da tutti conosciuto come don Tonino, fu un parroco molto apprezzato nella sua comunità di fedeli. Nato ad Alessano – un piccolo paese nella provincia di Lecce – raccolse ben venti milioni di vecchie lire per restaurare l’organo Vincenzo De Micheli del 1860. Vice-rettore per ventidue anni del seminario diocesano di Ugento, divenne parroco della Chiesa Matrice di Tricase nel 1979. Antonio De DonnoPresidente regionale Acli Puglia – ricorda parole di don Tonino Bello: «Il bene comune deve restare sempre il fine ultimo della politica. Significa mettere al centro la persona, adottandola come misura di ogni impegno». E continua: «La persona, non il calcolo di parte, non le astuzie di potere, non le mosse egemoniche. La persona, non il prestigio delle fazioni».

Tricase Vincenzo De Micheli - Interno della chiesa Matrice

Interni della Chiesa Matrice di Tricase

Il ricordo di don Tonino

«Don Tonino è stato un maestro di vita per noi che lo abbiamo vissuto nel periodo della nostra adolescenzaafferma Antonio De DonnoOgni sua parola, ogni sua azione da noi venivano interpretate con gli occhi, l’ascolto e il rispetto dei ragazzi che eravamo. Nel tempo sono diventate pietre miliari del nostro impegno sociale e della nostra vita familiare. La sua forza imperitura segna il solco delle risposte da dare alle attese vere delle comunità, della povera gente, dei giovani. Questi ultimi devono essere al centro della progettualità politico-sociale. Al centro di una nuova responsabilità civica per riattivare risorse sopite o emarginate».

A Tricase un grande evento nel ricordo di don Tonino Bello ultima modifica: 2019-01-14T10:20:52+01:00 da Antonella Marchisella

Commenti

To Top