I LECCESI RACCONTANO LECCE PER PROMUOVERLA

itLecce

COSA VEDERE NATURA

Torre Lapillo e le sue spiagge cristalline da cartolina

Torre Lapillo

Torre Lapillo è una delle spiagge più incantevoli del Salento, situata a pochi chilometri da Porto Cesareo. È difatti una delle località più visitate durante l’estate. Si contraddistingue per le sue “spiagge da cartolina” che ricordano quelle esotiche, in particolare quelle dei Caraibi. Infatti il mare di questa zona è limpido, cristallino e soprattutto pulito. È quindi ideale anche per le famiglie con i bambini. Spiagge sabbiose si alternano a basse scogliere in cui troviamo una suggestiva barriera corallina. I mesi migliori per godersi questo suggestivo posto è proprio il periodo estivo che va dal mese di maggio a settembre. Per godere del suo splendore la zona offre una vasta scelta di lidi balneari in grado di soddisfare qualsiasi esigenza o zone di spiaggia libera.

Spiagge Del Salento

Torre Lapillo e l’Isola dei Conigli per il relax assoluto

Se avete bisogno di una vacanza in pieno relax e del contatto rigenerante della natura incontaminata, l’Isola dei Conigli fa a caso vostro. È nota anche come Isola Grande per le sue dimensioni. Difatti la sua ampiezza è di 400 metri mentre la sua lunghezza raggiunge i 2,5 km. È facilmente raggiungibile da Torre Lapillo. Il suo nome deriva dal fatto che l’attività più svolta dalla sua popolazione per diversi anni è stata l’allevamento dei conigli. Difatti questa era l’attività di sostentamento soprattutto nel periodo delle due guerre mondiali. Attualmente in zona non ci sono più i conigli ma ha mantenuto questo nome inusuale. È una zona caratterizzata da una pineta rinfrescante e profumata. Inoltre a completare lo scenario da cartolina troviamo una soffice sabbia che consente di prendere il sole e fondali sottomarini ricchi di pesci colorati e specie vegetali uniche nel loro genere. Pertanto si è avvalsa del riconoscimento di Area Marina protetta di Porto Cesareo.

Grotte Di Porto Selvaggio

Il Parco regionale di Porto Selvaggio per un percorso naturalistico

Un altro posto impedibile, se si decide di trascorrere le proprie vacanze a Torre Lapillo, è il Parco regionale di Porto Selvaggio. È un’area boschiva molto estesa comprendente anche il territorio di Nardò. Infatti il suo paesaggio comprende una grande e fitta pineta incorniciata dal Mar Ionio. A limitare il territorio del Parco vi sono due torri maestose. Difatti da una parte troviamo Torre dell’Alto e dall’altra Torre Uluzzu.  È il posto ideale per dedicarsi a dei percorsi naturalistici indimenticabili. Difatti la parte boschiva del parco è ricca di graminacee e piante annuali oltre a una scogliera frastagliata. Non mancano specie animali come volpi, donnole, ricci, camaleonti. Inoltre durante il periodo migratorio è possibile avvistare anche il merlo, il tordo e l’upupa oltre al falco grillaio e al gheppio.

La Palude del Capitano e le sue “spunnulate”

Situata a pochi metri dalla costa del Parco Regionale di Porto Selvaggio è un’area in cui il fenomeno carsico ha creato le famigerate “spunnulate”. Sono chiamate così delle particolari grotte a cui è crollata la volta. Pertanto formano dei laghetti di acqua salmastra. Creano un’atmosfera particolare da ammirare e immortalare. A completare la bellezza del posto ci pensa una spiaggia limpida e cristallina di ciottoli nella quale ci si può immergere per praticare nuoto e divertirsi con gli amici.

Torre Lapillo e le sue spiagge cristalline da cartolina ultima modifica: 2020-07-27T09:00:00+02:00 da Mariangela Cutrone
To Top