ARTE SCUOLA TRADIZIONI

Il Conservatorio Tito Schipa, eccellenza e vanto della Regione Puglia

il conservatorio Tito Schipa

Il Conservatorio Tito Schipa di Lecce, vanto della città, ha visto la sua origine nel lontano 21 novembre 1933. Agli albori il Conservatorio nasce come Liceo Musicale Salentino, con uno statuto approvato con decreto del Prefetto di Lecce n. 24494. Orbene, il Liceo Musicale Salentino viene equiparato ai Conservatori di musica dal 16 ottobre 1939, con legge dell’8 agosto 1977.

il conservatorio Tito Schipa

Il Liceo Musicale è stato poi trasformato definitivamente in Conservatorio di musica statale dal 1 ottobre 1970.

Scuola musicale vanto di una regione

Il Conservatorio Tito Schipa è senza dubbio una delle scuole musicali più importanti e prestigiose di tutta l’Italia meridionale. La struttura vanta mille studenti iscritti e nel suo organico ha centotrenta insegnanti coesi, e impegnati in tutte le sfaccettature che il mondo musicale comprende. Oggi il Direttore in forze al Conservatorio è Giuseppe Spedicati, mentre il Presidente è l’on. Dott. Biagio Marzo. Il Conservatorio leccese è intitolato all’illustre tenore Tito Schipa.

Il Conservatorio Tito Schipa

Egli, nei primi anni trenta del secolo scorso, sovvenzionò la fondazione dell’Istituto che oggi è a lui dedicato. Il “bel canto” ha pertanto un ruolo privilegiato in questa importante palestra musicale. Nel Conservatorio, per sviluppare e valorizzare le varie sfumature e colorature della nota tradizione vocale italiana, si tengono dei corsi specialistici per cantanti d’opera. In questi corsi trovano posto interpreti raffinati specializzati nel repertorio rinascimentale e barocco, ma anche chi predilige canto moderno o jazz.

Il Conservatorio Tito Schipa, una scuola internazionale

Nella città di Lecce, la cultura barocca e la tradizione bandistica sono molto sentite e sono un vanto per l’intero Salento; pertanto il Conservatorio Tito Schipa ricopre un ruolo particolare in quest’ambito, cercando di valorizzare la cultura tradizionale al riguardo. Una delle mission della scuola musicale leccese è senza dubbio quella di potenziare e coltivare queste importanti tradizioni. Non mancano certamente gli strumenti per far emergere dalla cultura tradizionale con le risorse formative, le qualità nel vulnus locale. Il Conservatorio Tito Schipa vanta ben quattro orchestre, tra cui: l’Orchestra Sinfonica, l’Orchestra di Fiati, la Jazz Band, e l’Orchestra Sinfonica Giovanile. In forze al Conservatorio ci sono anche vari “ensemble vocali” di musica sia antica, sia moderna e anche un coro di voci bianche.

il conservatorio Tito Schipa

Nel Conservatorio, proprio l’Orchestra di Fiati, è una punta di diamante, un’eccellenza locale della Regione Puglia.

Dalla musica barocca alla musica elettronica

All’interno del Conservatorio Tito Schipa, esistono trentadue indirizzi di studio, per introdursi al percorso Accademico di Primo e di Secondo Livello. Nel conservatorio leccese si “allevano” e si formano soprattutto dei professionisti di altissimo livello per la futura produzione discografica e musicale. Non trascurabile è anche la possibilità che hanno tanti gruppi di studenti di musica classica e anche antica, di formarsi in un luogo privilegiato. L’alta preparazione dei ragazzi, in divenire come veri professionisti, si evince e si manifesta nelle esibizioni in manifestazioni e tanti sia in Italia sia all’estero.

Il Conservatorio Tito Schipa

Fruibili per i ragazzi, non affatto trascurabili, ma senza dubbio d’altissimo livello, sono anche i “Corsi di Formazione Pre-accademica” e una Summer School. Nel Conservatorio Tito Schipa non si cura solo la tradizione, ma si presta un’attenzione particolare anche all’innovazione. Ciò si evince ad esempio dall’istituzione del corso di studi di Musica Elettronica, altro vanto della scuola leccese.

Progetto Erasmus e l’internazionalità

L’apertura internazionale del Conservatorio Schipa la vediamo anche nei corsi di perfezionamento per studenti stranieri extracomunitari, consentendo l’inserimento nei Corsi Accademici di Triennio e Biennio. Per non parlare poi Progetto Erasmus, attraverso il quale il Conservatorio è attivo e coeso con altre strutture europee. Gli studenti, all’interno della scuola musicale, possono usufruire anche di una Biblioteca con circa 11.000 testi tra cui almeno 500 di questi sono manoscritti. La richiesta culturale/musicale dell’Italia meridionale è molto vasta, infatti, il Conservatorio possiede una sezione distaccata a Ceglie Messapica, una a Brindisi e Maglie. Si è creata così una rete/griglia di studio e lavoro attiva nell’ambito musicale, presente in tutta la Regione Puglia. Tra le attività importanti ricordiamo I Festivals del Conservatorio. Esse costituiscono il fulcro del lavoro e della vita artistica della scuola, ed essendo vissuto nel tessuto sociale della regione, si crea una formazione vissuta e partecipata dalla comunità.

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi.
La scrittura è parte di me; amo la letteratura, esplorare i mutamenti del costume, la storia, lo sport, e l’arte. Mi piace visitare i musei, le mostre. Sono affascinata dall’inconoscibile e curiosa del mondo.

Il Conservatorio Tito Schipa, eccellenza e vanto della Regione Puglia ultima modifica: 2018-11-23T10:30:02+01:00 da Simona Aiuti
To Top