CIBO CONSIGLI UTILI

Rustico leccese: storia, versioni e come prepararlo in casa

Rustico Leccese

Il rustico leccese è uno dei piatti tipici della tradizione salentina. Potrebbe essere definito perfino un gustoso simbolo del Salento, per quanto è rinomato al di fuori del territorio pugliese. Si tratta di una pietanza composta da pasta sfoglia, sugo di pomodoro e mozzarella che viene gustata spesso come aperitivo. Anche se viene apprezzato ugualmente come spuntino di metà mattinata o addirittura serale.
Ma qual è la storia del rustico leccese? Come viene proposto? E soprattutto, come ricrearlo direttamente a casa propria? Scopriamolo insieme qui sotto e definiamo ricetta e procedimento di questo street food.

Gustoso Rustico Leccese

Il delizioso rustico leccese

Storia del rustico leccese

La storia del rustico leccese è tutto fuorché nota. Non si sa molto, infatti, della nascita e sviluppo di questa leccornia. Tuttavia potremmo asserire che il rustico leccese sia nato non prima del XVII secolo, anno di invenzione della pasta sfoglia. C’è da dire che questa pietanza, però, non è certamente un piatto povero. Partendo da questo presupposto, si potrebbe ipotizzare che il rustico sia nato grazie all’intuizione di qualche aristocratico leccese. Per alcuni, il rustico non è altro che una variante più ricca del piatto francese val-au-vent. Ma si tratta comunque di supposizioni. Ciò che è certo è che al momento di rustici leccesi ne esistono tre varianti. La prima con ripieno di pomodoro e mozzarella; la seconda con besciamella; la terza con besciamella e fiordilatte.

Pasta Sfoglia Per Fare Il Rustico Leccese

La pasta sfoglia ideale per il rustico

Come si prepara un rustico leccese in casa propria?

Sebbene possa apparire un piatto complicato, preparare un ottimo rustico leccese nella propria cucina non è cosa così difficile. Partiamo dagli ingredienti principali, per una versione con mozzarella e besciamella, che sono:

  • Un rotolo di pasta sfoglia
  • Mozzarella pugliese
  • Succo di pomodoro
  • 1 uovo
  • Sale e pepe
  • Besciamella

Per quanto concerne il procedimento, prendete un rotolo di pasta sfoglia e ricavatene due dischi. Vi serviranno un coppapasta di 12 cm di diametro e uno di 10 cm. Fatto questo, sul disco maggiore riponete besciamella, succo di pomodoro e dadini di mozzarella. Salate e pepate e dopo riponete il disco più piccolo sopra il ripieno, schiacciando i bordi con le dita. La pasta inferiore restante va inserita all’interno del disco piccolo, formando un cordoncino. Adagiate i rustici su una teglia da forno, spennellateli con l’uovo sbattuto e mettete in forno per 30 minuti a 180° gradi. E saranno pronti!

Pomodoro E Mozzarella Come Ripieno

Ripieno di sugo di pomodoro e mozzarella

Dove mangiare i rustici leccesi a Lecce?

A Lecce e dintorni il rustico è davvero un must, per cui sarà impossibile non gustarlo passeggiando tra le strade salentine. Ecco perché se pensate di assaggiarlo in un ristorante, vi sbagliate di grosso! I salentini propongono questa leccornia in tantissime versioni, dalle più golose passando per quelle light. E il luogo dove trovare i rustici sono sicuramente le rosticcerie e i vari food truck sparsi per tutto il Salento. C’è da dire che si tratta comunque di una golosità decisamente molto economica, per cui può essere gustata anche senza troppi sensi di colpa. Insomma, un piatto sì da preparare in casa ma da assaggiare sicuramente in Salento, per scoprirne la vera versione originale!

Roberta De Gaetani

Autore: Roberta De Gaetani

La penna si è trasformata in una tastiera. I racconti di un tempo in curiosità di scrivere di tutto ciò che mi circonda.
Quella passione infantile è divenuta il mio lavoro.
Web Content Editor e Articolista.

Rustico leccese: storia, versioni e come prepararlo in casa ultima modifica: 2019-10-28T09:00:54+01:00 da Roberta De Gaetani

Commenti

To Top