Pelle: come prendercene cura al ritorno dalle vacanze - itLecce

itLecce

CONSIGLI UTILI COSA FARE

Pelle: come prendercene cura al ritorno dalle vacanze

La Pelle Alla Fine Delle Vacanze

Il nostro corpo comunica, e anche la nostra pelle comunica. La pelle è l’organo più esteso del corpo umano e svolge la funzione di protezione, di trasmissione e di scambio con l’esterno. La pelle riveste il corpo e lo protegge, dunque oggi parleremo di come rigenerarla dopo le lunghe vacanze estive.

La pelle: come è fatta? Iniziamo a conoscerla

La pelle è costituita da tre strati sovrapposti: l’epidermide (lo strato superficiale), il derma (un tessuto connettivo che contiene vasi sanguigni, ghiandole sudoripare, follicoli pilo-sebacei, recettori sensitivi e cellule immunitarie), l’ipoderma (un tessuto adiposo che si trova sotto il derma). La pelle è un importantissimo mezzo di espressione della nostra psiche. Infatti, psiche e pelle sono identificate e sempre concomitanti in ogni circostanza della nostra vita.

Pelle In Primo Piano
Pixabay

Se stiamo bene con noi stessi e col mondo che ci circonda la nostra pelle non potrà altro che comunicare questo attraverso il suo aspetto. La sua freschezza, la sua morbidezza, la sua pulizia, la sua radiosità. Rinunciare alla propria pelle vuol dire rinunciare alla propria identità ed è per questo che è fondamentale prendercene cura ogni giorno. L’aspetto della nostra pelle dice molto di noi, della nostra personalità, di come siamo fatti e perfino dei dolori che stiamo vivendo. Quando abbiamo delle emozioni, ad esempio se siamo stressati o impauriti, anche la nostra pelle subisce delle modificazioni. Non soltanto nelle espressioni facciali, ma anche tramite l’emissione di sudore se siamo in uno stato d’ansia, o disidratandosi.

La pelle e il suo stretto contatto con le nostre emozioni

Quando proviamo imbarazzo o timidezza è probabile che la pelle sia soggetta ad arrossamenti, e via dicendo. Ogni nostro stato emozionale può essere ravvisabile anche sulla nostra pelle. Ed è per questa profonda connessione tra la pelle e i centri emozionali che ci soffermeremo su come poterla accarezzare ogni giorno. Accarezzare la nostra pelle, con una buona detersione e delicata pulizia è importante. Allo stesso modo, accarezzare la nostra storia e tutto ciò che ne fa parte (rughe, segni del tempo, cicatrici, macchie ecc) è importante.

Ritratto Di Pelle Curata
Pixabay

In base alle caratteristiche della nostra pelle potremo scegliere la formulazione più adatta tra i cosmetici in commercio. Ad esempio le emulsioni e i gel sono più indicati per le pelli grasse, mentre i prodotti più cremosi e corposi sono più indicati per le pelli secche. Qualunque sia la tipologia della nostra pelle, nel nostro beauty case non dovrebbero mancare quattro prodotti indispensabili per mantenerla sana e bella. Quali sono? Un buon latte detergente, un tonico, una crema idratante per il giorno e una crema nutriente per le ore notturne. Ricordiamoci di tanto in tanto di non applicare la crema da notte, per lasciar libera la pelle di respirare e riposarsi.

Una perfetta beauty routine

Il latte detergente è un prodotto ideale per rimuovere il trucco, le tracce di sporco e le impurità lasciando la pelle morbida e sana, in un solo gesto. Il tonico è una soluzione acquosa contenente estratti vegetali che evapora rapidamente e svolge un’azione lievemente astringente, lasciando così la pelle fresca. La crema idratante è costituita da due tipologie di emulsione: olio in acqua, nella quale una sostanza oleosa è dispersa in un liquido acquoso. Questa tipologia è adatta per le pelli grasse. L’altra tipologia è acqua in olio, nella quale l’emulsione lascia sulla pelle una pellicola grassa che rallenta la perdita d’acqua dalla pelle ed è quindi adatta per le pelli secche.

Cosmetici Per La Pelle
Pixabay

Addentriamoci nel vivo della cosmesi

La crema nutriente svolge azione restituiva e di mantenimento. In genere è preferibile applicare le creme nutrienti prima di andare a dormire. Infatti, durante le ore notturne, la pelle ha elevate capacità di assorbimento. Per mantenere sana e bella la nostra pelle è necessario iniziare da un’accurata pulizia e detersione del viso quotidiana. Per la detersione, oltre al latte detergente, possiamo servirci di uno struccante. Esso ha la funzione di rimuovere il trucco più intenso ma sempre in modo delicato.

Scopriamone di più!

Di questa gamma si trovano in commercio anche oli struccanti, ossia miscele di oli che sono particolarmente efficaci per togliere il trucco più intenso, ma lasciano la pelle un po’ unta. In alternativa esistono pratici gel e soluzioni struccanti che non ungono e sono ideali per la zona perioculare. Dopo il latte detergente si può utilizzare un buon tonico, che ha un effetto tonificante. Di tanto in tanto possiamo servirci di prodotti esfolianti per una pulizia più profonda che asporta altresì le cellule morte dello strato superficiale. Questi possono essere granulari, leviganti o peeling. L’ideale sarebbe utilizzarli una volta alla settimana o una volta ogni quindici giorni a seconda delle personali necessità.

E se iniziamo a notare le prime rughe?

Le rughe sono pieghe che si formano sulla superficie della pelle, quando le strutture cutanee iniziano a cedere. Ciò fa parte del normale processo di invecchiamento cutaneo, ma anche di una predisposizione ereditaria o/e una conseguenza di fattori personali e ambientali. Ad esempio, tra i fattori ambientali possiamo citare lo smog, o un’eccessiva esposizione ai raggi solari, o il trascorrere molto tempo in ambienti chiusi esposti a radiazioni, fumo di sigaretta ecc. Tra i fattori personali possiamo citare un’alimentazione non corretta e alti livelli di stress. Se notiamo l’inizio della formazione di piccole rughe possiamo acquistare una crema con coenzima Q10, ossia un enzima che attiva la produzione di elastina e collagene. In particolare, se abbiamo la pelle secca, sarebbe preferibile fare uso di esfolianti solo di rado. Quindi, preferire ad essi le maschere nutrienti da applicare una volta alla settimana.

Abitudini: mai abbandonare la crema idratante

Le creme idratanti servono essenzialmente per rallentare la perdita d’acqua della pelle e sono ricche di acido ialuronico e ceramidi. Entrambi hanno la funzione di ostacolare la disidratazione. La disidratazione è difatti uno dei principali fattori di invecchiamento cutaneo. Per contrastare la disidratazione e l’invecchiamento cutaneo dobbiamo curare, oltre alla tipologia di cosmetici che utilizziamo, anche l’alimentazione. In che modo? Assumendo vitamina A che esercita un’azione anti-invecchiamento; vitamina E, contenuta in legumi, cereali e frutta secca, è un ottimo antiossidante. E anche: pigmenti carotenoidi, contenuti in carote, albicocche, cavoli, spinaci; vitamina B5 o acido pantotenico che contrasta la secchezza cutanea e si trova in quasi tutti i cibi. E non dimentichiamo la vitamina B9 o acido folico che favorisce il rinnovamento cellulare.

Pelle: come prendercene cura al ritorno dalle vacanze ultima modifica: 2021-09-06T09:00:00+02:00 da Antonella Marchisella

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Katherine Alexandra Giudice

Muy interesante ☺

Julieta B. Mollo

Ottimo!

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
3
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x