I LECCESI RACCONTANO LECCE PER PROMUOVERLA

itLecce

CIBO INTERVISTE

Pasticciotto da tradizione: Donato Perrone e le sue creazioni

Logo Re Pasticciotto

Il salentino Donato Perrone ha diffuso il famoso pasticciotto salentino a Roma. Pertanto Donato nella capitale è noto come il Re Pasticciotto. Difatti è sempre stato un appassionato di pasticceria salentina. Dopo essersi diplomato alla scuola alberghiera come chef ha usato in pratica le ricette tramandate da sua nonna. Così ha fondato il suo regno a Roma, il Re Paticciotto Pasticceria Salentina.

Re Pasticciotto: come nasce

Quindi, in un ambiente giovanile e creativo ogni giorno, Donato fonde la tradizione all’innovazione per creare specialità salentine. Tra di esse vi sono gustosi pasticciotti originali e personalizzati. Difatti le sue creazioni non le troverete da nessuna parte. Esse sono frutto della sua esperienza e della sua voglia di sperimentare. La passione, la professionalità e l’originalità sono le doti che lo contraddistinguono. Grazie ad esse Re Pasticciotto è il luogo esclusivo in cui gustare il vero pasticciotto. Esso è preparato con ingredienti provenienti direttamente dal Salento. In questa esclusiva intervista, Donato Perrone ci parla dei suoi creativi e indimenticabili pasticciotti.

I Maestri Del Pasticciotto, in primo piano Donato Perrone
I Maestri del pasticciotto

Re Pasticciotto: una tradizione intramontabile

Com’è nata la sua passione per l’arte pasticcera salentina?

È stata mia nonna a trasmettermi questa passione. Difatti quando ero piccolo mi ha insegnato a preparare i dolci tradizionali. Mi piaceva tanto aiutarla nella preparazione e questa passione è continuata studiando nelle ricette tra scuola e casa. Pertanto, motivato dalla mia famiglia, mi sono diplomato come cuoco alla scuola alberghiera di Otranto. Preciso che nel 1990 ho fatto le mie prime esperienze con professionisti, il maestro Fedele di Galatina e il maestro Rafelino di Galatina. Successivamente da chef mi sono appassionato all’arte pasticcera. Attualmente sono anche un insegnante della scuola alberghiera qui a Roma. Quindi l’arte pasticcera è una dote che devi avere nel sangue.

Lei fonde la tradizione all’innovazione. Ci spieghi meglio il concetto?

La mia missione quotidiana è proporre una pasticceria salentina specializzata soprattutto nei pasticciotti. Difatti abbiamo creato dei pasticciotti personalizzati. Ogni pasticciotto ha la sua personalità e connotazione. In questo territorio mancava una realtà di questo genere e noi stiamo riscuotendo successo.

Un’arte pasticcera di qualità

Che tipo di materie prime utilizza per creare i suoi pasticciotti? Per le materie prime mi rifornisco direttamente dal Salento. Difatti i nostri ingredienti sono freschi e genuini.

Varietà di Pasticciotti dal Re Pasticciotto a Roma
Le golosità del Re Pasticciotto

Inoltre acquisto direttamente dai piccoli produttori di qualità. Infatti non è altro che il mio obiettivo quello di valorizzare i prodotti della mia terra di origine. Sono questi che fanno la differenza ovunque.

Creazioni originali

Cosa caratterizza i suoi pasticciotti?

Sono unici nel loro genere. Inoltre sono stati creati con fantasia e originalità. Difatti ne offriamo cinquanta varianti. Ognuno ha una sua particolarità. Alla base c’è una storia che conferisce al pasticciotto stesso la sua personalità.

Da dove trae l’ispirazione per le sue creazioni?

Dalla vita vissuta e dalla voglia di combinare ingredienti nuovi e di qualità. Infatti ciò è perseguito quotidianamente con passione e creatività.

Quali sono i pasticciotti più richiesti?

Quello classico e Crema e pinoli. Infatti quest’ultimo è noto come la torta della nonna. Infine il cubano con del rum di qualità.

Quali altre specialità crea?

I rustici leccesi. Per questi siamo attenti a soddisfare le esigenze di chi ha delle intolleranze. Ad esempio per chi non può mangiare la salsa di pomodoro offriamo la variante con mozzarella e prosciutto cotto. Inoltre c’è una variante con ragù con besciamella e piselli. A dire il vero non smettiamo mai di sperimentare. Difatti mi piace differenziarmi in quello che faccio. Inoltre molto richiesta è anche la pasticceria mignon. Per essa fondo la tradizione salentina con quella sicula. Inoltre non smetto mai di confrontarmi con i miei clienti e amici che mi forniscono consigli e suggerimenti.

E i suoi gelati?

Il mio obiettivo è quello di creare gustosi spumoni. Difatti quello dei gelati è un progetto recente. Inoltre, precisiamo che l’ho attivato da ottobre. Inoltre i nostri gelati sono naturali al 100%. Sono privi di coloranti e addensanti.

Pasticciotti Golosi, cinquanta diverse varianti
Molteplici gusti di pasticciotti

Esperienza e professionalità

Qual è la parte più soddisfacente del suo lavoro?

Creare prodotti di qualità che soddisfano il palato dei nostri clienti, anche quelli più esigenti. Difatti non ho sposato questo progetto per i soldi e il guadagno, ma per passione.

Quanto è importante il lavoro di squadra per questa passione?

Tantissimo. Difatti siamo una grande famiglia. Pertanto ognuno contribuisce al successo con il proprio lavoro, la motivazione e la professionalità.

Cosa significa per lei insegnare l’arte pasticcera salentina?

Trasmettere le mie conoscenze e la voglia di mettersi in gioco e sperimentare. Infatti nella mia pasticceria tutti i miei dipendenti li ho formati io con tanta passione.

Progetti futuri…

Non si smette mai di evolvere in questo settore. A dire il vero ho tanta voglia di sperimentare nuove creazioni di pasticciotti con alla base inediti ingredienti. Inoltre stiamo puntando molto sul delivery sul territorio. A dire il vero rappresenta il futuro in questo settore.

Pasticciotto da tradizione: Donato Perrone e le sue creazioni ultima modifica: 2020-04-24T09:00:00+02:00 da Mariangela Cutrone
To Top