I LECCESI RACCONTANO LECCE PER PROMUOVERLA

itLecce

ITINERARI TRADIZIONI

Otranto, un borgo ricco di cultura e tradizioni

tradizioni Otranto - foto del lungomare

Grazie alla ricchezza del suo patrimonio storico e artistico, Otranto è stata inserita fra i borghi più belli d’Italia ed è la meta perfetta per immergersi nella cultura del Salento.
I modi migliori per scoprire le sue tradizioni? Perdersi tra le botteghe di artigianato del centro storico e lasciarsi coinvolgere da un vasto programma di eventi e manifestazioni che vedono la città protagonista.

Otranto e cultura: cosa vedere

Quello che ha reso Otranto tanto famosa è senza dubbio il centro storico, circondato dalla cinta muraria tipica del borgo antico; attraversando la Porta Alfonsina, si raggiunge l’ intrigo di stradine che lo caratterizza.
Nel cuore del centro sorge la Cattedrale dell’ Annunziata, un vero capolavoro artistico che racchiude le caratteristiche tipiche dell’architettura salentina; guardandola dall’ esterno non suscita grande emozione, ma non bisogna fermarsi all’ apparenza: all’interno si nascondono splendidi affreschi e il celebre mosaico dell’albero della vita che ricopre l’intero pavimento della cattedrale.
Altra tappa imperdibile del centro è il Castello Aragonese che domina la baia di Otranto ed è luogo di eventi e mostre; dopo una visita alle sale del castello, si sale sulla terrazza che regala una piacevole vista sulla città e sul porto sottostante.
Per finire, non può mancare una passeggiata sul Lungomare degli Eroi, ancora meglio se nel tardo pomeriggio, per emozionarsi guardando i colori dello splendido tramonto.

Le botteghe delle tradizioni

Passeggiare per Otranto significa entrare in contatto con una preziosa risorsa del Salento, quella dell’artigianato.
Le vie del centro storico sono ricche di botteghe e veri e proprio laboratori, dove si ha la possibilità di ammirare artigiani all’opera, intenti a produrre oggetti di straordinaria bellezza e valore.
L’artigianato è una tradizione tramandata da padre a figlio e un fenomeno fortemente radicato nella cultura salentina.

tradizioni Otranto - foto del centro storico

La terracotta è utilizzata per la creazione di bellissimi soprammobili, cornici, vasi e soprattutto fischietti; questi ultimi sono il regalo o il souvenir perfetto legato al Salento.
Altra produzione famosa è quella della cartapesta; usata già in tempi antichissimi, ha mantenuto intatta la sua tecnica di lavorazione per la realizzazione di statuine di carattere sacro.
Da non dimenticare le produzioni in ferro battuto, attualmente utilizzato per creare soprattutto candelieri, lampadari e tantissimi altri oggetti pregiati.

La Festa dei Martiri

Uno degli appuntamenti più attesi a Otranto è la Festa dei Martiri; è una festa particolarmente sentita dai salentini, tanto legati alle loro tradizioni, che inevitabilmente travolge anche i turisti che si trovano in città.
Ogni 13, 14 e 15 agosto la città ricorda il sacrificio dei Martiri di Otranto, 800 uomini che si sacrificarono durante l’ attacco dei turchi pur di non sottomettersi alla loro religione.
I Santi Patroni vengono ricordati con celebrazioni a dir poco suggestive; non mancano spettacoli pirotecnici, concerti bandistici e bancarelle dove poter degustare le prelibatezze della cucina salentina.

tradizioni Otranto - foto durante la festa dei martiri

Altri eventi da non perdere

Otranto è una città particolarmente viva d’estate, ma rimane comunque attiva tutto l’anno grazie ai numerosi eventi e manifestazioni.
Una manifestazione motivo di orgoglio per la città è la Notte Rosa, mirata a celebrare l’importanza della donna e del lavoro femminile tra musica, letteratura, teatro e impegno sociale.
Il 31 dicembre si festeggia l’ Alba dei Popoli, un evento che nasce proprio a Otranto, essendo la prima città d’ Italia ad essere sfiorata dai raggi del sole dell’anno nuovo.
L’ Alba dei Popoli non è altro che un modo alternativo e originale per festeggiare Capodanno, anche se va sottolineato che la festa non riguarda solamente la notte di San Silvestro; per un mese circa infatti, da metà dicembre fino all’epifania, l’Alba dei Popoli scalda la città di Otranto con un programma ricco di eventi tra cui mostre, spettacoli e concerti.

Otranto, un borgo ricco di cultura e tradizioni ultima modifica: 2019-02-25T10:30:24+01:00 da Martina Chiappa
To Top