I LECCESI RACCONTANO LECCE PER PROMUOVERLA

itLecce

ARTE PERSONAGGI

Mostra a Gagliano del Capo: un progetto di Emilio Vavarella

Emilio Vavarella Mostra Gagliano Del Capo

Dal 31 luglio al 13 settembre 2020 è possibile assistere a Gagliano del Capo a una mostra innovativa e unica nel suo genere: la traduzione di una porzione di codice genetico in tessuto. A metà strada tra ricerca scientifica, riflessione filosofica e arte contemporanea, Emilio Vavarella propone un’opera di grande impatto. Il progetto è curato e prodotto da Ramdom nell’ambito del programma Italian Council. Si tratta del programma di promozione di arte contemporanea italiana nel mondo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali per il Turismo. La tappa di Gagliano Del Capo è solo la prima di una lunga serie di esposizioni internazionali. Si potrà assistere in esclusiva a un archivio vivente di “idee, ipotesi, assunti e oggetti”.

Il progetto rs548049170_1_69869_TT (The Other Shapes of Me)

Il titolo del progetto trae origine dalla prima riga generata dalla genotipizzazione del DNA di Emilio Vavarella. L’artista ha affidato alla madre la traduzione del proprio codice genetico in tessuto, attraverso l’impiego del telaio Jacquard. Questo telaio è noto anche nel mondo dell’informatica come una delle prime macchine computazionali moderne. Una sorta di computer ante litteram, precursore delle schede perforate e delle tecnologie più evolute. L’opera in mostra Gagliano del Capo è il risultato artistico di questo processo: un tessuto, un telaio e un video. Si tratta di un’occasione unica per conoscere questo lavoro, che dall’autunno 2020 farà il suo ingresso nella collezione di un grande museo. Dai prossimi mesi infatti si potrà visitare l’esposizione solo all’interno del MAMboMuseo d’Arte Moderna di Bologna.

Libro Progetto di Emilio Vavarella alla Mostra di Gagliano Del Capo
Il libro tratto dall’esposizione

Perché partecipare alla mostra a Gagliano Del Capo

L’opera di Emilio Vavarella genera riflessioni su più piani: arte contemporanea, filosofia, scienza dell’informazione, biotecnologie. Discipline che si incontrano in un’opera che racconta in termini visuali una storia universale. Il DNA rappresenta il profilo genetico che identifica un singolo individuo e la profilazione del codice genetico costituisce solo uno dei grandi risultati della ricerca. Il legame tra il progresso e la lavorazione artigianale dei tessuti, due grandi eccellenze del nostro territorio, produce forme d’arte tra le più innovative. Questo grande lavoro di ricerca a più piani di lettura diventa poi a tutti gli effetti un’opera d’arte. Lo testimonia l’acquisizione del progetto da parte del MAMbo.

Gagliano Del Capo Veduta Mare
“Gagliano del Capo (LE), Italia” by Claudio Nichele (@jihan65 on Twitter) is licensed under CC BY-NC-ND 2.0

Come raggiungere il luogo della mostra a Gagliano Del Capo

La mostra è aperta al pubblico dal mercoledì alla domenica, dalle 19:00 alle 22:00 e su appuntamento. L’indirizzo da impostare sul navigatore è Via Margherita di Savoia, 78 – Gagliano Del Capo (Lecce). Ci si può arrivare in un’ora circa da Lecce tramite la SS 16, proseguendo poi sulla SS 275 in direzione Santa Maria di Leuca.

Mostra a Gagliano del Capo: un progetto di Emilio Vavarella ultima modifica: 2020-08-17T09:00:00+02:00 da Simona Rizzo
To Top