EVENTI TRADIZIONI

Festa di Sant’Oronzo a Lecce: il culto, la storia, le tradizioni

Festa Di Sant Oronzo A Lecce

La Festa di Sant’Oronzo a Lecce è uno degli eventi presumibilmente più attesi e vivi della tradizione estiva salentina. Comunemente chiamata Festa di Sant’Oronzo, in verità questo evento riguarda tre Santi Patroni che annualmente i leccesi festeggiano. Parliamo di Sant’Oronzo, San Giusto e San Fortunato. La tradizionale ricorrenza si svolge il 24-25-26 agosto e pullula di eventi liturgici ma anche popolari. E raccolgono tantissimi turisti e salentini provenienti da ogni dove. La festa di Sant’Oronzo, tra l’altro, non si festeggia solo a Lecce ma anche in altri piccoli paesini limitrofi tra cui Acaya, Maglie, Muro Leccese, Campi Salentina, Diso e Botrugno.

Festa Di Sant'Oronzo A Lecce - Le Luminarie per il centro storico

Le luminarie della festa di Sant’Oronzo a Lecce

I festeggiamenti per Sant’Oronzo a Lecce

I festeggiamenti per la Festa dei Santi Patroni a Lecce cominciano il 24 agosto con la processione delle tre statue. Le più alte cariche della città insieme alle confraternite si riuniscono sul sagrato del Duomo e danno il via alla cosiddetta processione. Questa si snoda per tutte le vie del centro o quasi e accoglie fedeli e curiosi da ogni dove. Al termine della processione, si ammirano gli splendidi spettacoli pirotecnici che da sempre animano le celebrazioni. In aggiunta, per quanto concerne il lato religioso della festa, vengono celebrate altre messe che scandiscono questi giorni importanti, snocciolate durante le tre giornate. Da un punto di vista laico, Lecce è adornata con luminarie complesse, bancarelle e scenografie particolari. Senza contare gli spettacoli delle bande e i vari concerti di musica leggera.

Fuochi D'artificio Per La Festa Di Sant Oronzo A Lecce

Spettacolo pirotecnico per la Festa di Sant’Oronzo a Lecce

Una breve storia di Sant’Oronzo, San Giusto e San Fortunato

Le storie di Sant’Oronzo, Giusto e Fortunato sono incredibilmente intrecciate. Secondo la tradizione pare che Oronzo fosse stato eletto primo vescovo di Lecce da San Paolo e che sia morto proprio nella città salentina il 26 agosto ’68. Oronzo nacque con il nome di Publio a Rudiae, antica località vicino Lecce. Tradizione vuole che un giorno San Paolo consegnasse a Tizio Giusto di Corinto una lettera da consegnare a Roma. Sembra, però, che durante il viaggio, una tempesta sorprese Giusto. Ma Publio (Oronzo) e suo nipote Fortunato riuscirono a salvarlo. I due abbracciarono la fede cristiana grazie a Giusto e cominciarono a predicare. Publio scelse di cambiare il suo nome in “Oronzo” dal significato di “risorto”. Dopo una breve parentesi in carcere (alcuni sacerdoti pagani li denunciarono) San Paolo proclamò Oronzo vescovo di Lecce. Giusto divenne compagno di apostolato mentre Fortunato il successore di Oronzo.

Piazza Centrale Di Lecce

Piazza Sant’Oronzo a Lecce

Perché si festeggia la Festa di Sant’Oronzo a Lecce?

Dopo la proclamazione a Vescovo di Lecce e della Japigia (antica Puglia), Sant’Oronzo insieme a Giusto e Fortunato fece dei viaggi apostolici per predicare il Vangelo. I tre convertirono buona parte della popolazione salentina ma in un viaggio a Turi alcuni legionari li catturarono e li accusarono di perduellio. Oronzo, Giusto e Fortunato furono così condannati a morte e dopo giorni di tormenti furono condotti a Lecce. Qui suggellarono il loro amore a Cristo e morirono col martirio mediante decapitazione il 26 agosto dell’anno ’68.
La festa che conosciamo oggi risale al XVI secolo. Dopo una breve sospensione nel 1640, ritornò il culto nel 1658, anno secondo cui pare che Sant’Oronzo avesse liberato la popolazione leccese dall’insorgere della peste. Da qui il Santo divenne ufficialmente patrono della città.

Festa Di Sant Oronzo A Lecce - La Piazza

Luminarie a cupola per la festa di Sant’Oronzo a Lecce

Tradizioni della Festa di Sant’Oronzo a Lecce

Tra le tradizioni più marcate di questa festa abbiamo:

  • La cucina del Galletto di Primo Canto, uno dei piatti più tipici di Lecce: si tratta di un galletto ruspante preparato al forno in onore della festa;
  • Fiera del Bestiame, la mattina del 26 agosto;
  • Il lancio dei palloncini di carta in centro città, la sera sempre del 24 agosto, prima dell’inizio degli spettacoli pirotecnici.
Roberta De Gaetani

Autore: Roberta De Gaetani

La penna si è trasformata in una tastiera. I racconti di un tempo in curiosità di scrivere di tutto ciò che mi circonda.
Quella passione infantile è divenuta il mio lavoro.
Web Content Editor e Articolista.

Festa di Sant’Oronzo a Lecce: il culto, la storia, le tradizioni ultima modifica: 2019-08-21T09:00:48+01:00 da Roberta De Gaetani

Commenti

To Top