Festa di San Valentino in Salento: il Covid non fermerà l’amore - itLecce

itLecce

EVENTI VALORI ED EMOZIONI

Festa di San Valentino in Salento: il Covid non fermerà l’amore

Festa Di San Valentino In Salento

La festa di San Valentino in Salento è molto vissuta, come del resto in gran parte d’Italia e nel mondo. Si sorprende il proprio partner con regali e gesti d’amore inconsueti, e si celebra il sentimento in tutte le sue forme più disparate. In passato, la festa di San Valentino era occasione per godere di una bella cenetta al ristorante o per fare una passeggiata nel centro storico di Lecce e limitrofi. Quest’anno, invece, sarà tutto un po’ diverso, per le cause che conosciamo tutti. Ma come festeggiare ugualmente San Valentino in Salento? Ma soprattutto perché si celebra la festa degli innamorati con questo Santo particolare?

Festa Di San Valentino In Salento, Coppia in primo piano
Una coppia

San Valentino in Salento: perché si festeggia

Ci sono più leggende in circolazione che spiegano cause e cronistoria della festa degli innamorati. La più accreditata ha a che fare con la figura di Papa Gelasio I. Il Papa, nel 496 d.C voleva cancellare gli antichi riti pagani dedicati al dio della fertilità Fauno, commemorati il 15 Febbraio. Non riuscendoci, la Chiesa scelse di abolire questa ricorrenza, promuovendo di contro il culto di San Valentino. Ma perché proprio questo Santo è associato all’amore in senso stretto? Il motivo è molto semplice: Valentino fu il primo religioso a celebrare l’unione tra una cristiana e un legionario pagano. Difendendo, dunque, la libera scelta di poter amare chi si vuole. 

Classici Cioccolatini in primo piano
Spesso si regalano dei cioccolatini

Come si festeggiava San Valentino in Salento? E cosa fare quest’anno?

Come in tutto il mondo, anche in Salento si amava (e si ama) festeggiare San Valentino. Era di certo un’occasione per le coppie di stare insieme e celebrare al meglio il loro amore. Molti sceglievano di festeggiare con una cenetta in un ristorante, con una passeggiata a Gallipoli per ammirare il tramonto o a Otranto per osservare l’alba (per i più romantici). Quest’anno tutto sarà più complesso e diverso ma ciò non vuol dire che la ricorrenza non dovrà essere festeggiata come si deve. Le idee possono essere molteplici, seppur contenute causa Covid-19. Cioccolatini, cena al lume di candela se si è conviventi, sorprese alla persona amata se sarà possibile… Insomma neanche il Covid dovrà fermare la voglia di celebrare l’amore e la Festa di San Valentino in Salento (rigorosamente nei limiti del possibile). 

Fiori Bianchi
In alcuni Paesi si regalano, invece, fiori bianchi

Qualche ultima curiosità sulla festa degli innamorati nel mondo

San Valentino nel mondo è festeggiato in modo completamente diverso ed inusuale rispetto al nostro Paese e le differenze variano da Nazione a Nazione. Ad esempio, in Giappone vi è l’usanza tra le donne di regalare cioccolatini agli uomini, ma non per forza fidanzati o mariti, bensì anche amici e colleghi. Chi riceverà i cioccolatini, dovrà poi ricambiare un mese dopo, il 14 Marzo, donando del cioccolato bianco alla donna che ha pensato a lui. In Brasile, ancora, San Valentino non si festeggia, o meglio, si festeggia il 12 Giugno e il Santo che si commemora è Sant’Antonio. In Olanda, invece, il 14 Febbraio viene regalato un cuore di liquirizia mentre in Danimarca un mazzo di fiori bianchi (ma solo agli amici in segno di affetto). Insomma come vedi, ogni Paese ha le sue tradizioni, e tutte hanno a che fare con il sentimento in modo universale, sia che si tratti di amore o di semplice amicizia.

Festa di San Valentino in Salento: il Covid non fermerà l’amore ultima modifica: 2021-02-14T09:00:00+01:00 da Roberta De Gaetani

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x