Dita degli Apostoli: i cannelloni, dolci salentini di Carnevale - itLecce

itLecce

CIBO

Dita degli Apostoli: i cannelloni, dolci salentini di Carnevale

Dita Degli Apostoli

È un dolce tipico della tradizione sud salentina, ma forse ancora poco conosciuto dalle generazioni più giovani: sono le Dita degli Apostoli, o per meglio dire, i Cannelloni di Carnevale del Salento. Il nome è tutto un programma: il richiamo agli Apostoli fa presagire una correlazione con la religione cattolica, ma in verità non è propriamente così. Si tratta di un semplice dolce di tradizione. Per quanto concerne il secondo nome, cioè cannelloni di Carnevale, questo è dettato dall’aspetto del prodotto stesso, che ricorda la versione dolce del famoso primo piatto della domenica, i Cannelloni per l’appunto. Questa pietanza si è diffusa in Puglia e nel Salento intorno al XIX secolo, ed è composta da ingredienti semplicissimi e di facile reperimento: uova, zucchero, ricotta e un po’ di mandorle. Ma vediamo più nel dettaglio occorrente e procedimento. 

Dita Degli Apostoli, Impasto
Le uova sono l’ingrediente principale

Dita degli Apostoli o Cannelloni di Carnevale: ingredienti

Prima di scoprire gli ingredienti di questa leccornia, cerchiamo di definire come si presenta il dolce finito. Si tratta di piccoli cannoli o cannelloni (dipende dalla grandezza) composti da una frittatina di uova semplicissima (c’è chi usa solo i tuorli e chi solo gli albumi). Al suo interno vi è un impasto di ricotta, mandorle e zucchero. Noi abbiamo scelto questa versione con questi ingredienti:

Per la frittata:

  • 4 tuorli d’uovo

Per l’impasto:

  • 250 gr di ricotta, (di pecora è meglio);
  • 125 gr di zucchero bianco;
  • 150 gr di mandorle già pelate;
  • A piacere zucchero a velo e cannella. (Quest’ultima non è essenziale e va a gusto).
Ricotta
Ma anche la ricotta è importante

Il procedimento

Iniziamo col preparare la frittatina. Per l’impasto, sbattiamo energicamente i quattro tuorli d’uovo. Poi, prendiamo un tegamino, ungiamolo con un po’ d’olio, versiamo un cucchiaio del composto e facciamolo scorrere sul tegame in modo da formare una frittatina sottile sottile. Giriamola e dopo aver raggiunto la doratura, mettiamola da parte. Prepariamo la farcitura. Mescoliamo la ricotta con lo zucchero e aromatizziamola con un pizzico di cannella. Tostiamo le mandorle e tritiamole in un mixer. Dopo, aggiungiamole all’impasto. Prendiamo un po’ di impasto e posiamolo al centro della frittatina. Arrotoliamola per formare il cannellone. Procediamo con il resto delle frittatine e decoriamo con dello zucchero a velo. Ed ecco che le Dita degli apostoli sono pronte da mangiare per festeggiare il Carnevale, magari accompagnate ad un piatto di Chiacchiere

Versione dei cannelloni dolci con Topping
Si possono arricchire i cannelloni dolci con del topping

Altre versioni delle Dita degli Apostoli

Volendo, è possibile variare la ricetta delle Dita degli Apostoli aggiungendo all’impasto delle gocce o scaglie di cioccolato fondente. Inoltre, si può aromatizzare lo stesso sostituendo la cannella con qualche goccia di rum o liquore dolce. Per completare, oltre allo zucchero a velo, si può aggiungere un filo di cioccolato fuso o topping al cioccolato, per una versione anche più golosa!

Dita degli Apostoli: i cannelloni, dolci salentini di Carnevale ultima modifica: 2021-02-16T09:00:00+01:00 da Roberta De Gaetani

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x