Cuddhura: ricetta del tipico piatto (dolce o salato) di Pasqua - itLecce

itLecce

CUCINA TRADIZIONALE FESTE E SAGRE

Cuddhura: ricetta del tipico piatto (dolce o salato) di Pasqua

Cuddhura

La Cuddhura è un piatto tipico della tradizione salentina che si prepara solitamente per la festa di Pasqua. Il suo nome proviene dal greco e dal latino e significa letteralmente “pane che si offre”. Molto spesso in Salento viene anche chiamato palummeddhra o panareddhra e potremmo definirlo come un semplice pane decorato con delle uova sode. Ne esiste sia una versione dolce che salata, e in passato veniva preparato dai contadini poiché facile da realizzare ma anche molto simbolico. Il pane, infatti, simboleggiava l’abbondanza mentre l’uovo la fertilità. Veniva spesso consumato il giorno di Pasquetta ed era il piatto perfetto per festeggiare la fine dei quaranta giorni di digiuno tipici della Quaresima. 
Ma come si prepara la Cuddhura? Ecco ingredienti e procedimento.

Cuddhura in primo piano
La Cuddhura è un piatto pasquale salentino

Cuddhura: gli ingredienti

Per preparare la Cuddhura hai bisogno di questi ingredienti:

  • 500 gr di farina;
  • 3 uova;
  • 200 gr di zucchero;
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
  • 2 cucchiai di latte abbondanti;
  • mezza bustina di lievito o di ammoniaca per dolci;
  • un pizzico di sale;
  • uova sode per la decorazione insieme a zuccherini colorati facoltativi. 

La Cuddhura, come detto, si presenta come un pane, in questo caso dolce. Le forme sono molteplici: dalla ciambella al cuore, passando per il classico cesto, potrai scegliere tu il formato che preferisci.

Uova e attrezzi per l'impasto
Le uova sono l’ingrediente principale

Il procedimento

Per preparare la Cuddhura, si inizia con l’impasto. In una ciotola mescoliamo insieme farina, zucchero, lievito e sale. Dopo aggiungiamo i liquidi cioè uova, olio e latte. Impastiamo finché non si formerà un panetto elastico e omogeneo. Fatto ciò, lasciamolo riposare in frigo per circa trenta minuti. Trascorso il tempo necessario, dividiamo l’impasto in quattro e con l’aiuto di formine e di un mattarello, realizziamo la forma della Cuddhura che preferiamo. Possiamo crearla a forma di cuore, di personaggio astratto, di cesto e così via. Dopo, decoriamo la forma con le uova sode e cerchiamo di tenerle ferme e racchiuderle con altro impasto. Spennelliamo la Cuddhura con del latte e inforniamo a forno caldo per 20-25 minuti a 200 gradi. A cottura ultimata, lasciamo raffreddare prima di togliere la pietanza dalla teglia. 

Impasto per la Cuddhura
L’impasto lievitato

Come preparare la Cuddhura salata? 

Per una Cuddhura salata basterà sostituire giusto alcuni ingredienti dalla nostra versione dolce. Invece del lievito per dolci, usiamo mezzo panetto di lievito di birra, mentre al posto dello zucchero utilizziamo un pugno di sale e un po’ di pepe. Inoltre, sostituiamo le uova dall’impasto con un po’ d’acqua, quel tanto che basta per formare il panetto. 
Il procedimento della preparazione sarà lo stesso ma cambierà solo il tempo di lievitazione, più lungo della classica mezzora, poiché presente il lievito di birra.

Cuddhura: ricetta del tipico piatto (dolce o salato) di Pasqua ultima modifica: 2021-04-02T09:00:00+02:00 da Roberta De Gaetani

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

Grazie.

To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x