I LECCESI RACCONTANO LECCE PER PROMUOVERLA

itLecce

CONSIGLI UTILI NEWS

Coronavirus: vademecum per difendersi ed evitare la psicosi

Coronavirus

Il Coronavirus è arrivato in Italia: dopo i primi contagi registrati la scorsa settimana, il numero di persone interessate (nonché di vittime, purtroppo) è salito vertiginosamente negli ultimi giorni. Zona focolaio è la provincia di Lodi ma si registra un numero di contagi anche in altre città lombarde, in Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna. Un’emergenza sanitaria internazionale, che il governo italiano sta cercando di fronteggiare al meglio, ma che fa paura all’intera popolazione, nonostante l’invito alla calma di virologi ed esponenti scientifici. Il tasso di mortalità è molto basso, ma ogni azione di prevenzione è fondamentale. Conoscere per stare meglio, insomma. Capire come si trasmette il COVID-19, quali sono i sintomi e soprattutto come difendersi, può comunque servire a evitare psicosi inutili e assolutamente deleterie che si stanno diffondendo anche nella nostra città.

Ecco di seguito tutto quel che c’è da sapere sul Coronavirus e come difenderci nella vita di tutti i giorni.

Coronavirus Trasmissione
Il Coronavirus è simile all’influenza

Come si trasmette il Coronavirus?

Iniziamo col definire la fase di trasmissione di questo virus respiratorio diffusosi in Cina ormai diversi mesi fa. La sua trasmissione è molto simile a quella di una comune influenza: si trasferisce da persona a persona solo dopo aver avuto un contatto stretto con l’infetto. Non si sa ancora la modalità ben precisa, ma ad oggi pare che il modo più diffuso sia a mezzo di saliva. Ad esempio con tosse o starnuti. Ma anche il contatto diretto con le mani del paziente può favorire l’acquisizione. Solo in casi rari, il contagio avviene per trasmissione fecale. Il periodo di incubazione, cioè il periodo tra la trasmissione e il subentro dei sintomi, va dai 2 ai 14 giorni. Pare che il contagio possa avvenire anche durante questa fase, nonostante la mancanza di sintomi evidenti, ma non si hanno ancora dati certi in merito.

Medicine
La terapia per contrastare il Coronavirus è in via di sviluppo

Quali sono i sintomi del Coronavirus e cosa fare se si è contagiati?

Per quanto concerne i sintomi, trattandosi di un’epidemia di tipo respiratorio, il virus colpisce proprio questa zona dell’organismo. I più comuni sono tosse, febbre alta, raffreddore, affaticamento polmonare, mal di gola, malessere generale. Insomma, sensazioni che possono esser facilmente confuse con una normale influenza. 

Se si ha il dubbio di aver contratto il COVID-19, il Ministero della Salute sconsiglia di recarsi al Pronto Soccorso, ma invita la popolazione a contattare il proprio medico di base o il numero 112 o ancora il numero gratuito del Ministero 1500. Ovviamente, oltre ai sintomi, per aver contratto il virus dovranno esser accadute una di queste tre eventualità: aver avuto contatti con un contagiato, aver visitato aree dove è presente il virus (come la Cina) o aver visitato o lavorato in ambienti sanitari.

Lavare Le Mani
Lavarsi spesso le mani aiuta a contrastare il virus

Vademecum del Ministero della Salute per difendersi

Il Ministero della Salute ha diramato una serie di consigli su come difendersi dal Coronavirus. Eccoli:

  • Lavare spesso le mani durante il giorno, con il sapone e per almeno 30 secondi. Se non è possibile, si consiglia di usare un disinfettante con almeno il 60% di alcol;
  • Evitare di toccare occhi, naso e bocca con le mani sporche;
  • Starnutire sempre su un fazzoletto o con il gomito flesso;
  • Stare a una distanza di almeno un metro da altre persone con apparenti sintomi;
  • I pacchi che arrivano dalla Cina sono sicuri. Secondo l’Oms, è altamente improbabile che il virus sopravviva a lungo sulle superfici;
  • Lavare le superfici con disinfettanti come candeggina e alcol;
  • Gli animali da compagnia non diffondono il Coronavirus; 
  • Se si hanno lievi sintomi influenzali, utilizzare una mascherina usa e getta di tipo FFP3 per precauzione;
  • Evitare di mangiare carne cruda o poco cotta, lavare sempre frutta e verdura.
Coronavirus: vademecum per difendersi ed evitare la psicosi ultima modifica: 2020-02-25T09:00:00+01:00 da Roberta De Gaetani
To Top